venerdì 22 settembre 2017

Qualche giorno in montagna 2 : il taglialegna

video

A luglio in pochi giorni siamo riusciti a fare molte cose, tra cui accordarci con un taglialegna della zona e farci tagliare gli alberi attorno alla casa.
Il taglialegna si è occupato della parte burocratica, permessi e quant'altro per la sicurezza.
Noi ci siamo gustati lo spettacolo vi riportiamo qualche video

video


video

E' stato molto emozionante per grandi e piccino
un caro saluto 
BeaEllaAmo

martedì 19 settembre 2017

qualche giorno di vacanza in montagna Forte lisser


Ancora in Luglio siamo stati quattro giorni in montagna ed abbiamo fatto diverse cose:


se in pianura c'erano 39 gradi in montagna ne abbiamo trovati 29 che sollievo!!!


Da wikipedia vi riporto in breve due notizie:

Il forte Lisser è stata una fortezza militare costruita a difesa del confine italiano contro l'Impero austro-ungarico (lungo la linea di confine che attualmente si può collocare tra la provincia di Vicenza e il Trentino) a 1.633 metri di altitudine, sulla sommità dell'omonimo monte. Il forte si trova nel territorio comunale di Enego, in provincia di Vicenza.

Il forte fu costruito tra il 1912 e il 1914. L'opera faceva parte dello Sbarramento Brenta-Cismon ed aveva il compito di sbarrare l'accesso alla Valsugana orientale in caso di attacco nemico. Tuttavia, data la distanza dal fronte, come il forte Cima Lan e il forte Leone all'inizio del conflitto fu disarmato. Successivamente, a seguito della ritirata italiana, venne fatto saltare per non lasciarlo agli austriaci che avanzavano. Venne inoltre gravemente danneggiato durante l'offensiva di primavera quando, l'8 giugno 1916, alle ore 12.20, vennero centrate le cupole da alcuni colpi da 305 mm. Nel novembre del 1917 dopo i fatti relativi allo sfondamento dell'Isonzocadde in mano austro-ungarica.

Noi per l'occasione abbiamo ricevuto in prestito una guida: ''Forti e postazioni della grande guerra''.

Ella ne ha studiamo le informazioni facendoci per l'occasione da guida, non avevamo internet a disposizione ed abbiamo usato i libri in questo caso la guida come 'una volta'.




c'era una bellissima giornata di sole anche se molto ventilato.
abbiamo fatto tutto il giro ( fortunatamente si tratta di una breve passeggiata) e prima ci siamo accomodati su delle splendenti rocce bianche per fare un pic nic nel prato e assaporato il meraviglioso panorama.
Se volete su internet sotto immagini potete vedere che spettacolo.
Il forte è visitabile alla domenica.


Mio marito c'era già stato da piccolo e si ricordava di averlo visto all'interno quando ancora non era così ben ristrutturato.Così ci ha raccontato qual'cosa di quello che non si vedeva.
Durante questi quattro giorni abbiamo fatto le solite passeggiate vicino a casa e mangiato all'aperto e nello stesso tempo al fresco.
Lo dico ora che la temperatura ormai si è ridimensionata ma in quei giorni di caldo torrido anche stare fuori era difficile per tutti.
Qualche scatto di vita quotidiana e qualche scherzetto come Aronne che guida 



Ago che fa il gioco del cucù 



al solito Aronne controlla prima il papà e 


poi la mamma.
Si è inventato i farla giocare in attesa della passeggiata




Avevamo portato una grande anguria e il papà ci ha insegnato un nuovo gioco per mangiarla....fare i buchi!!!!....


interessante paio di occhiali o binocolo visto che siamo in montagna, magari vediamo un bel cervo!!!


Sempre in questi giorni abbiamo chiamato un taglialegna che venisse a ripulire gli alberi che sono cresciuti a dismisura attorno alla casa.
Ci siamo preparati, posizionandoci cosi: chi bada a chi e a che cosa.....
fortunatamente per l'occasione degli zii venuti in Italia per le vacanze ci hanno fatto visita ed aiutati


appena riesco metto anche un bel video

prima 


dopo aver tagliato alcuni alberi,eravamo preoccupati anche in caso di mal tempo che potessero cadere addosso alla casa o in mezzo alla strada



è stato molto emozionante


questo zio a cui vogliamo tanto bene e che ci ricambia


assieme agli zii sono saliti anche i nonni tutto in giornata ed al pomeriggio il nonno ha fatto il solito riposino.
Prima di andare a letto abbiamo chiuso l'appartamento di sopra.
Esattamente il papà Piermario, che da uomo adulto non ha paura del buoi (io da sposa delicata e sensibile non mi sarei mai sognata di andarci perchè temo il buoi sopratutto quello della montagna che è ancora molto naturale cioè è buoi buoi non si vede niente e si sentono tutti i rumori).
Tornando al buoi, ops alla chiusura dell'appartamento di sopra, mio marito al buio è salito per chiuderlo quando sente qualcosa cadergli a fianco ma non vede niente.E' tornato in casa, ha preso il telefono con la funzione di pila ed è ritornato di sopra.. questo è lo spettacolo che ha trovato...
allora ci ha chiamati tutti...o quasi e siamo saliti, sicuri perchè c'era lui a guidarci.
Abbiamo visto questi piccoli animaletti con i loro occhi rossi a causa della luce che si muovevano lungo il muro indifferenti alla nostra presenza.
Sono i Ghiri, poi abbiamo fatto una piccola ricerca a riguardo.



il prossimo post vi raccontiamo ancora di questi quattro giorni molto intensi.
un caro saluto
a presto
BeaEllaAmo









venerdì 15 settembre 2017

Leonardo da Vinci...un museo particolare


L'amore per Leonardo da Vinci è nato da tanto tempo e penso che non finirà.
Ormai qualche anno fa, con il papà Ella e Amo sono andati a Milano a visitare il bellissimo museo dedicato a Leonardo.
Da quel giorno Amo, ha capito che da grande vuole fare l'inventore.
Durante l'anno successivo per ogni buona occasione, compleanno Natale e qualsiasi altro buon motivo, abbiamo regalato ai bambini un libro che parlasse di Leonardo da Vinci.
Molti sono stati già letti altri sfogliati più e più volte altri sono ancora in attesa di essere gustati e assaporati.
Un giorno Ella e Amo,ci hanno invitato a fare una gita.

Quell'estate ero all'inizio dell'ultima gravidanza e non stanvo tanto bene, non sarei riuscita ad andare a fare gite, purtroppo anche Isa aveva un brutto periodo e dovevamo usare la sedia a rotelle per spostarla.
Così Ella e Amo si sono inventati....


Era una bellissima giornata di agosto, con un bel sole caldo.
I bambini,ci hanno chiesto di stare in casa perchè stavano preparando una sorpresa.
Dopo poco siamo partiti per una visita ad un museo speciale



il museo si trovava proprio nel nostro giardino, si erano divisi i libri da presentarci e ci facevano da guida.
Hanno cercato di rispondere anche alle nostre curiosità felici del nostro interessamento


Hanno posizionato i libri nei posti più insoliti





anche Amo ha avuto il suo turno da cicerone ed è stato bravissimo









qualche immagine di questi bellissimi libri 




finita la visita abbiamo fatto un bel pic nic tutti assieme nel nostro prato



da allora è passato un anno e quante cose sono cambiate 



qualche gioco rilassante





c'era sempre anche lui a festeggiare, il nostro caro Azzurro.


è stata proprio una bellissima giornata


come dicevo questo è stato solo l'inizio di un grande amore per Leonardo....alla prossima
un caro saluto 
BeaEllaAmo









martedì 12 settembre 2017

Grazie Azzurro

  

Grazie Azzurro,
sei arrivato in primavera 8 anni fa eri un cucciolo molto vivace che da subito ci hai conquistati.

un giovane gatto dagli occhi azzurri ed è per questo che abbiamo scelto il tuo nome, l'alternativa era bianchina...ma con il passare degli anni sei diventato di pelo un pò rossiccio!!!!

Ti ha da sempre caratterizzato il tuo carattere docile.
Hai avuto a che fare con una famiglia problematica e ti sei adattato benissimo.
Ci hai amato tanto nelle maniere più diverse
Ti stendevi sulle gambe di Isa e lei ti accarezzava come sapeva fare, era più un toglierti il pelo che una carezza ma tu facevi le fusa e la capivi.



la sentivi quando stava male e ti stendevi vicino a lei per farle compagnia sicuramente l'hai aiutata tanto nella sua sofferenza magari te ne sei fatto carico un pò anche tu.

e con mio marito ti sei lasciato coccolare e strapazzare


ci sono dei momenti indimenticabili che nessun obiettivo è riuscito a immortalare ma i nostri cuori li hanno impressi con immensa gratitudine.



Siamo stati via da casa per un anno e mezzo e al nostro ritorno eri in giro a controllare il territorio... e quindi per un mesetto non ti sei fatto vedere.
Sempre Pier passava a darti da mangiare ma soprattutto ti coccolava e ti rassicurava che saremmo tornati e tu ci hai aspettato.

E nel mentre una gattina randagia è venuta accolta in casa nostra. Quando sei tornato lei se n'è andata ma tu non ti sei lamentato.


Gigetta, era ed è molto bella ma aspettavamo te qui sotto Amo che alla finestra controlla se per caso ti intravedeva





si vede che i gatti sentono chi ha bisogno ma lei non ha mai accarezzato nessun altro....

una volta per 15 giorni sei stato rapito ed abbiamo mosso mari e monti per farti liberare abbiamo sofferto tanto sapevamo dov'eri ma non si poteva fare molto, abbiamo pregato a lungo ed una mattina d'inverno splendido e splendente sei tornato, che festa!!!
Ricordiamo che in quell'occasione per due giorni non sei più uscito di casa ma volevi sempre starci accanto.


eri curioso ma attento, andavi a bere nella piscina sapevi che si poteva fare non siamo soliti usare prodotti nocivi visto che veniva usata dai nostri bimbi.


lo scorso anno ti sei ammalato, ti abbiamo curato abbiamo fatto il possibile per aiutarti, dopo anni di libertà ti abbiamo sterilizzato .
Il più sofferente è stato mio marito che non voleva assolutamente ma non eri più giovane per tante avventure e poi diciamocelo, ne hai prese tante dagli altri gatti.
Però a tuo favore dobbiamo dire che ogni tanto abbiamo visto un gattino bianco e ci siamo detti se magari tu eri il padre.

Dopo l'intervento ti sei ripreso bene e solo  a distanza di un anno in pochi giorni ci hai lasciati per sempre....

ora possiamo dirti solo Grazie è stato bello!!!