lunedì 29 maggio 2017

VACCINO: LIBERA' DI SCELTA !!!


Ho preso un'immagine dal web per dire come la penso.

NO AL VACCINO 
E SI ALLA LIBERA' DI SCELTA




Oggi mi voglio esporre e non sarà la prima volta.
Noi abbiamo fatto i vaccini alla prima figlia Ella e ci è andata bene, ma quando abbiamo fatto il primo vaccino ad Isa è stata male.
I medici pediatri dell'ospedale,che dovrebbero essere amici dei bambini e amarli e proteggerli ci hanno detto : fate i vaccini,  ci hanno spiegato che non è stata causa del vaccino se è stata male ma dovuto alla sua malattia.
Abbiamo fatto il secondo vaccino ed Isa è finita in Terapia Intensiva.

Noi eravamo molto ingenui o meglio dire ignoranti e ci Fidavamo!!
Da questo momento ci siamo rifiutati di farli. 

Dopo tutto ciò siamo cambiati, abbiamo iniziato ad informarci e a pensare con la nostra testa senza lasciare la responsabilità di scelte così importanti a chi dei nostri figli ci ha dimostrato che non gli interessa.

Ora che sono passati 12 anni, ancora ci telefonano per sperimentare farmaci su Isa.
L'ultimo è stato ritirato  perchè causava grossi problemi cardiaci , poi viene rimesso in commercio ma sperimentato sui bambini con malattie rare come la nostra Isa.( Questo è l'ultimo farmaco propostoci, un paio di mesi fa).
Vergognoso è dire poco!

Amo è quello che in salute stà meglio.(non vaccinato).
Ago che ha la stessa malattia della sorella ha uno sviluppo completamente diverso, un sistema immunitario molto più resistente e di conseguenza reagisce molto meglio alla malattia.

Per le nostre scelte ci hanno segnalato davanti alla commissione etica dell'ospedale e poi davanti ai servizi sociali.
Cari medici pediatri di un'ospedale universitario.
Devo pregare tanto per loro perchè ero e sono ancora molto arrabbiata. 
Ho visto tante cose, quanto male fanno ai bambini non per guarirli ma per il dio denaro.

E' vero non sono tutti uguali, nella nostra esperienza abbiamo incontrato forse cinque medici che facevano il loro lavoro con correttezza. Quanti ne abbiamo incontrati in tutto ... posso dire un centinaio o di più.



Mi sono domandata perchè è uscito questa richiesta antidemocratica per la vaccinazione di massa, cosa in verità nascondeva sotto... informandoci un pochino, vi lascio questo video dove spiega bene una delle manovre che nascondeva, per questo hanno pensato di creare un'altro motivo di discussione, fanno in modo di metterci l'uno contro l'altro così intanto i nostri cari politici fanno i loro sporchi interessi indisturbati.


(purtroppo nel video dice alcune parolacce che poteva risparmiarsi)

Se non si apre direttamente copiare il link ed aprirlo in altra pagina grazie.

E questo è un medico ricercatore che viene messo a tacere perchè dà fastidio:


Vaccini: Intervista esclusiva censurata dalle televisioni italiane dietro minaccia


Se non si apre direttamente copiare il link ed aprirlo in altra pagina grazie.

La legge prevede che se paghi la multa allora puoi non fare i vaccini e mandare tranquillamente a scuola i tuoi figli. 
Quindi se hai i soldi fai quello che vuoi, la salute non centra.

Se ci sono di mezzo i soldi non ci può essere il bene comune.
Perchè siamo in un mondo dove l'uomo ha voluto quantificare tutto!

Avevo in mente di scrivere un post diverso, una gita che abbiamo fatto anni fa, ma ho letto qui  e mi sono resa conto che anch'io posso fare la mia parte. 
Noi non possiamo partecipare alle manifestazioni, ma da quando è uscito il decreto ogni giorno preghiamo perchè questo non passi a legge e abbiamo dato informazioni con chi conosciamo.
Siamo in molti a pregare e possono farlo tutti.
Anche se pensi che i vaccini facciano bene, puoi pregare anche tu perchè non si vada contro la libertà di scelta.

Grazie

un caro saluto
BeaEllaAmo






lunedì 22 maggio 2017

LO ZIO




Lo zio è venuto giù dal Belgio per lavoro e con l'occasione si è fermato a salutare.


Dopo un saluto al nuovo arrivato, sono usciti a giocare.

Hanno voluto saltare la corda.
La prima volta che, anni fa, lo zio ha saltato la corda a casa nostra aveva subito fatto 130 salti. Ci ha lasciati tutti a bocca aperta, soprattutto perchè si era fermato per una causa esterna, un bimbo era passato troppo vicino ed ha fermato la corda, altrimenti sarebbe andato avanti ancora.....
Da quel giorno a casa nostra abbiamo fatto tanto esercizio di salto alla corda, anche mio marito ed io, non volevamo più sfigurare
😜

ci abbiamo provato....
gli anni passano un pò per tutti e quest'anno lo zio, che ha scherzato tanto,ha fatto solo 20 salti così ... non abbiamo sfigurato ih ih




Agostino che di salti con la corda ancora non ne sa fare, ha chiesto un'altro gioco, la palla ed è stato accontentato.


Abbiamo passato delle bellissime ore in sua compagnia ed ora aspettiamo la prossima occasione.
Grazie zio a presto
ciao 
BeaEllaAmo

giovedì 18 maggio 2017

Pallacanestro




Lo sport che abbiamo scelto assieme ad Amo è la pallacanestro.

Cosa ci ha fatto scegliere questo sport:

- fanno molta ginnastica: due allenamenti alla settimana più la partita
- quando ci sono le partite il tifo è moderato e sempre a favore di entrambe le squadre
- L'ALLENATORE E' ECCEZIONALE

In effetti l'allenatore ha pesato tantissimo sulla nostra scelta.
E' una persona che insegna le regole del gioco per fare squadra e non imbrogliare.
Nella squadra ci sono dei bambini molto dotati ( quando hanno la palla, riescono sempre a fare canestro ), nonostante questo l'allenatore fa giocare TUTTI a turno, i più bravi e quelli meno bravi.
Adamo ogni tanto fa canestro e come tutti ne siamo entusiasti ma anche quando non succede gli facciamo festa.
Alle partite che ho assistito ho notato subito che l'allenatore gli fa fare squadra, cioè gli insegna a passarsi sempre la palla e non solo ai più bravi. Non vuole falli e quando li subiscono li incoraggia a fare bene lo stesso.
Un passaggio :



Che dire ad Amo piace tantissimo giocare a pallacanestro!!!!
Ne siamo molto felici anche noi.

Un caro saluto 
a presto
BeaEllaAmo






martedì 16 maggio 2017

Gita sull'argine



Finalmente la primavera si fa sentire, ecco un'altra gita su di un argine non molto lontano da casa



Il tempo era incerto tanto che alla fine della passeggiata ha iniziato un po' a piovere, ma siamo riusciti  a goderci un paio di ore di divertimento


Prima i ragazzi si sono messi a fare ginnastica e poi anche mio marito ha voluto dare prova di sè, forse imbrogliando un pochino....


Anche il piccolino, vedendo le acrobazie del fratello e del papà , si è lanciato anzi sollevato e risollevato lasciandoci tutti a bocca aperta:




Isa intanto si riposava, purtroppo non stava bene. Comunque ci hanno detto che portala in mezzo alla natura migliora la salute



volevamo proseguire lungo l'argine ma ad Ago i giochi sulle   "giostrine" sono piaciuti veramente tanto. 
Al punto che noi proseguivamo avanti e lui scappava sempre indietro lascio immaginarvi che divertimento sia stato inseguirlo mentre correva a tutta velocità.


Un caro saluto
a presto
BeaEllaAmo









giovedì 11 maggio 2017

ANDIAMO A TROVARE IL NONNO




Possiamo dire che siamo fortunati, in quanto i miei figli hanno i nonni.
Hanno entrambi i nonni materni e il nonno paterno.
Quest'ultimo abita a circa 50 km di distanza, fino a circa sei o sette anni fa ci veniva a trovare tutte le settimane e si fermava da noi duo o tre giorni.Poi ha avuto un brutto periodo che ha lasciato il segno perchè ha smesso di guidare e di conseguenza di venirci a trovare.
Ella ed Isa ne hanno sofferto tantissimo Amo era ancora piccolo ma è stato un dispiacere per tutti. Abbiamo provato ad andare noi a trovarlo, ma succedeva che dopo un'ora di strada potevamo restare con il nonno solo per pochi minuti perchè poi si stancava della confusione e dovevamo andarcene. Con i bambini piccoli i nostri viaggi sono durati poco, era troppo pesante per i bambini viaggiare così a lungo per farmarsi poco e ripartire subito.
Quindi quando andiamo dal nonno è proprio una festa e vi mostriamo alcune foto di prima che nascesse Aronne e di quand'è nato.


Se per Isa il nonno è stato un grande amore, vale anche il viceversa.
Ancora oggi Isa ama le persone anziane, basta che abbiano i capelli bianchi che chiama tutti nonno o nonna!!!!

Ago è molto affettuoso e come tutti i più piccoli cerca mille coccole

Padre e figlio
mio marito, a quel tempo,  aveva ancora il pizzetto alla dartagnan, non vi dico quanto gli amici l'abbiano preso in giro.....😁


con il piccolo Aronne:




un caro saluto 
BeaEllaAmo







lunedì 8 maggio 2017

Giochiamo in giardino



Il tempo è proprio birichino, ai primi di Marzo era praticamente estate, poi è tornato freddo ma la voglia di stare fuori è sempre tanta.
Cosa giochiamo?



Basta inventarsi una storia e il " gioco " è fatto!
Si ad Ella e Amo piace molto inventarsi storie con personaggi vari e immaginare che ciò sia reale e giocare.Alle volte fanno finta che ci siano degli amici e danno anche a loro un ruolo. Li sento ridere come matti e al cuore di mamma fa tanto piacere, mi hanno spiegato che creano dei momenti molto comici ed ecco da dove vengono fuori le risate.
Come si fa quando si vuole giocare ma la mamma chiede di dare un'occhiata al piccolo di casa (ormai non più il più piccolo ma ancora necessita una stretta sorveglianza)?



Nelle storie inventate c'è posto per tutte le età e i personaggi possono essere inseriti o tolti in qualsiasi momento.
Così il gioco si trasferisce chi sull'albero assieme al proprio monopattino, ben ancorato tra i rami e chi nel piazzale che naviga sopra al monopattino.Il collegamento ...la palla.
Tira Ago!!! Immaginate il piccolo che prova in tutti i modi a raggiungere con un lancio il fratello che si sporge cercando di andargli in contro e stando attento a non cadere. Poi è la volta di prendere la palla, prendi Ago!
Questo passaggio è più semplice e divertente.




Ad Amo piace moltissimo la pallacanestro e in un'occasione gli è stato regalato un pallone "vero" per giocare. 
Anche ad un nostro vicino piace lo stesso gioco e una volta Amo si è fatto coraggio, gli ha chiesto se poteva fare qualche tiro a canestro con lui.
Morale anche al ragazzino piace tanto giocare con la palla e gli va bene stare assieme ad un bambino più piccolo di 5 anni!!!!
Si sono divertiti entrambi moltissimo.

Ecco Ella che sfreccia sul suo monopattino mentre sorveglia i passaggi tra i fratelli



Tornando a noi, vi saluto con il viso sorridente di Ago che è tanto innamorato dei suoi fratelli





Un caro saluto 
a presto
BeaEllaAmo

giovedì 4 maggio 2017

Gita sui Colli Euganei



La settimana dopo la prima gita ne abbiamo fatta un'altra.
Questa volta siamo andati sui colli euganei.
L'ho già detto ma lo ridico...a noi piace la montagna ma....
la nostra principessa non ce la fa a camminare lungo i sentieri e noi non ce la facciamo a spingerla con il passeggino così abbiamo trovato un compromesso.
Andiamo lungo le mulattiere. Non ne abbiamo trovate molte , invece abbiamo trovato le indicazioni per andare lungo gli argini.
Abbiamo incontrato molti ciclisti e una grande pace.
Vi racconto della carrozzina di Isa:
l'estate scorsa abbiamo comprato una seggiola a rotelle, perchè ormai il passeggino era diventato piccolo.
Non è stato facile.Non è la spesa che ci preoccupava ma il fatto che una volta presa dovevo ammettere che ne aveva bisogno che forse i tanto desiderati e sperati miglioramenti avrebbero faticato ad arrivare e forse chissà se arriveranno.
Non mi vergogno a dirlo ma ho pianto prima di prenderla e quando l'abbiamo presa.
Ora che è passato un pò di tempo va meglio, la usiamo solo nei periodi in cui non stà bene o quando facciamo come oggi delle gite e lei si stanca a camminare.
In braccio io non riesco più a tenerla e mio marito la porta quando ce nè veramente bisogno.
Ella e Amo ci hanno aiutato a digerire questo passaggio perchè quand'è arrivata ci hanno giocato tutto il giorno portando a spasso Isa e facendole fare le corse. E' stato più facile vedendola ridere mentre Amo la spingeva fingendo di fare una super pista da formula uno.
Invece abbiamo portato il passeggino nella speranza che Ago si addormentasse ...... ma era il più arzillo di tutti!!!!


Siamo partiti con queste posizioni, Piermario spingeva Isa, Ella spingeva il passeggino con su Ago.Amo andava in avanscoperta e poi correva con Ago....io portavo Aronne.
Nel paese abbiamo visto una bella chiesa aperta.
Siamo entrati ed abbiamo ringraziato il Signore;


La chiesa era dedicata a San Giovanni Battista e c'erano dei quadri molto belli, tra cui abbiamo visto anche Mosè con Aronne.
Il leggio in mezzo alla chiesta con sopra la Parola era molto particolare. Un legno intagliato con a metà la croce e Gesù, alla base c'era San Martino mentre taglia il mantello, poi Maria e San Giovanni.

Proseguendo la nostra passeggiata 




Siamo scesi lungo una stretta via tra le case che si è poi aperta tra i campi da poco coltivati.



c'ero anch'io con Aronne ed assieme " correvamo" per non rimanere troppo indietro.....



qualche foto del panorama



Un caro saluto e
 buon fine settimana
BeaEllaAmo